30 apr 2010

Nella fortezza del vicerè il radar bracca il Caravaggio (di Gianni Parrini, La Stampa, 21 aprile 2010)

Un sarcofaco segreto nella cappella di Porto Ercole?
E' un giallo storico: c'e' la morte di un'artista maledetto, la scomparsa del corpo, le ipotesi più disparate sulle cause del decesso (dall'omicidio su commissione al suicidio). Ma ci sono anche elementi da serial tipo "CSI": datazioni radiometriche su testi vecchi di centinaia di anni, analisi sul DNA dei vivi e dei defunti, utilizzo di georadar e di altre tecnologie per togliere i punti interrogativi e tentare di raggiungere la verità. Mescolate questi ingredenti e avrete il quadro sui misteri di Michelangelo Merisi, il celeberrimo Caravaggio. Dopo una vita turbolenta fata di provocazioni, risse e fughe ... LEGGI TUTTO L'ARTICOLO DI GIANNI PARRINI SU "LA STAMPA.IT"

Nessun commento:

Posta un commento