Il blog CARAVAGGIO400, fondato nel 2009 da Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico in occasione del quarto centenario della morte di Michelangelo Merisi da Caravaggio, ha l'intenzione di attivare e creare un punto di approfondimento e discussione sull'opera di uno dei più grandi maestri della pittura seicentesca di cui far conoscere principalmente la sua opera e la sua arte ancor più che la sua vita e biografia, su cui troppo spesso si è concentrata l'attenzione dei media trascurando l'innovazione e il genio del grande pittore. Invitiamo tutti gli studiosi, appassionati e chiunque voglia dare un suo contributo ad inserire commenti e inviare segnalazioni a questo blog.

A cura di Michele Cuppone, Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico | CLICK HERE FOR ENGLISH VERSION

1 mag 2010

Intervista a ROSSELLA VODRET, Soprintendente del Polo Museale della città di Roma. (di Egizio Trombetta)

Intervista a Rossella Vodret, curatrice (insieme a Francesco Buranelli) della mostra delle Scuderie del Quirinale e soprintendente del polo museale della città di Roma. La professoressa Vodret ci svela alcuni retroscena e ci fornisce dettagli importanti sulle prossime mostre dedicata a Caravaggio.  Temi trattati: mostra “La Bottega del Caravaggio”, il Narciso, sinergia arte e letteratura, mostra di palazzo Ruspoli “I Colori del buio”, il copista più bravo, come si organizza una mostra. Rossella Vodret, oltre ad essere il soprintendente del polo museale della città di Roma è, insieme a Francesco Buranelli, la curatrice della mostra “Caravaggio” allestita alle Scuderie del Quirinale per celebrare il quarto centenario della morte del maestro lombardo. Incontriamo la professoressa Vodret all’indomani dell’annuncio di una nuova mostra che andrà ad integrarsi ad un’offerta caravaggesca già straordinaria. LEGGI TUTTA L'INTERVISTA E IL VIDEO COMPLETO SUL BLOG DI EGIZIO TROMBETTA



2 commenti:

  1. Avrei preferito una "sorpresa" più sensazionale in mostra (non è ancora detta l'ultima parola?); comunque il San Giovannino alle Scuderie gode di un'illuminazione più apprezzabile rispetto alla Galleria Borghese, per cui sono maggiormente visibili i dettagli dell'ariete e l'uva in secondo piano.

    RispondiElimina
  2. secondo me non è detta l'ultima parola, ma è solo un'opinione personale.

    RispondiElimina