Il blog CARAVAGGIO400, fondato nel 2009 da Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico in occasione del quarto centenario della morte di Michelangelo Merisi da Caravaggio, ha l'intenzione di attivare e creare un punto di approfondimento e discussione sull'opera di uno dei più grandi maestri della pittura seicentesca di cui far conoscere principalmente la sua opera e la sua arte ancor più che la sua vita e biografia, su cui troppo spesso si è concentrata l'attenzione dei media trascurando l'innovazione e il genio del grande pittore. Invitiamo tutti gli studiosi, appassionati e chiunque voglia dare un suo contributo ad inserire commenti e inviare segnalazioni a questo blog.

14 mag 2010

Un anno ad arte: Caravaggioa Firenze

E' in linea il sito ufficiale di "Un anno ad arte" che contiene le informazioni e le opere esposte nelle mostre:
  • CARAVAGGIO E CARAVAGGESCHI A FIRENZE (Galleria Palatina di Palazzo Pitti)
  • CARAVAGGIO E LA MODERNITA': I DIPINTI DELLA FONDAZIONE ROBERTO LONGHI (Villa Bardini)
ACCEDI AL SITO

2 commenti:

  1. Da quel che leggo, mentre la sezione sui Caravaggeschi è ricca e degna di nota, mi pare che proprio quel che riguarda più strettamente il Merisi saranno un pò disattese certe aspettative (per lo meno le mie). Se infatti è stato a scelto a priori di esporre i soli dipinti 'fiorentini', senza nessun prestito da altre città e coerentemente con il titolo della mostra, ho forti dubbi, a prima vista, sull'autografia delle tele che vengono presentate come "novità": in particolare è l'autografia del "Ritratto di Cardinale" (Cesare Baronio?) che mi pare pretestuosa, mentre al "Ritratto di Maffeo Barberini" avrei preferito l'altra versione conservata in collezione privata proprio a Firenze.
    Ma sarò molto attento e curioso di conoscere gli studi dei curatori della mostra, che hanno portato a queste "nuove attribuzioni".
    In attesa di sapere anche come verrà 'dislocato' l'intero catalogo fra ben tre sedi mudeali, questa sarà certo un'imperdibile occasione per gustarsi il "Ragazzo morso da un ramarro" a 'casa', presso la sede della Fondazione Longhi a Villa Bardini.

    RispondiElimina
  2. fabio scaletti20/05/10, 12:06

    Concordo pienamente con il commento di Michele, in particolare sia in tema di attribuzioni, sia nell'attesa dei relativi studi.
    Fabio Scaletti

    RispondiElimina