16 lug 2010

LECCE accoglie CARAVAGGIO (di Michele Cuppone)

Mai così strettamente legate, mistero e opera di un Caravaggio errante nel meridione in cerca di riscatto, approdano dopo quattro secoli in terra salentina. Da sempre paese di accoglienza, Lecce si prepara alla stagione estiva ospitando in primo luogo l'illustre lombardo che, nelle più disparate celebrazioni di quest’anno, forse un po' inaspettatamente scopre a sua volta una città d'arte e capitale della cultura degna del suo talento. Qui sono di certo le sfavillanti e fastose architetture barocche l'episodio artistico di maggior pregio, in un territorio che non lesina importanti testimonianze di altri periodi storico-artistici: preistoria e protostoria, età messapica e romana, bizantina e normanna, rinascimentale e manierista, tardo manierista e barocca appunto. Frapposta e sovrapposta a queste ultime due, la vicenda del caravaggismo ebbe i suoi echi anche qui; allora si era al tempo dei Vicerè spagnoli, e la Napoli nella quale operò prolificamente il Merisi era il naturale punto di riferimento e centro di irradiazione di impulsi artistici per, nella fattispecie, i pittori locali. Nel capoluogo salentino, come hanno ricostruito gli studi di Antonio Cassiano e Pierluigi Leone de Castris, si trasferì, praticamente all’indomani della morte di Caravaggio, il partenopeo Paolo Finoglio, che veicolò il verbo caravaggesco di cui a Napoli fu uno dei primi seguaci; teneva a mente, oltre alle opere del Lombardo, che lì soggiornava negli stessi anni, quelle del suo più grande interprete napoletano Battistello Caracciolo o di un Carlo Sellitto, o ancora di pittori tardomanieristi che conobbero una, magari anche breve, stagione caravaggesca e naturalistica: Filippo Vitale e Ippolito Borghese. E pure a tale permeazione di idee, non accolte pienamente dalla cultura pittorica locale, contribuì l'arrivo in Puglia, spesso in collezioni private, delle tele dei già citati Battistello e Vitale..... CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO SU CARAVAGGIO400.org

4 commenti:

  1. Una Mostra su Caravaggio anche a Muro Leccese

    Fonte
    http://www.ilcomuneinforma.it/viaggi/5838/una-mostra-su-caravaggio-anche-a-muro-leccese/

    RispondiElimina
  2. Inaugurazione della mostra "Da Caravaggio, al Parmigianino, a Tamara de Lempicka: sì ma …tutti rigorosamente 'falsi d'autore'"

    Fonte
    http://www.iltaccoditalia.info/sito/index-a.asp?id=11985

    RispondiElimina
  3. Indagine Economico-Turistica sulla
    Mostra “Caravaggio? L’enigma dei due San Francesco”

    Fonte
    http://www.iltaccoditalia.info/public/files/indagine%20caravaggio%202010.pdf

    RispondiElimina
  4. Echi caravaggeschi in Puglia

    Domani, venerdì 3 dicembre, alle ore 11, a Palazzo Adorno, il presidente della Provincia Antonio Gabellone e l'assessore alla Cultura Simona Manca presenteranno la mostra "Echi caravaggeschi in Puglia" che verrà inaugurata lunedì 6 dicembre alle ore 18. Presenti per illustrare tutti i particolari dell'atteso evento anche i due curatori Antonio Cassiano, direttore del Museo provinciale "Sigismondo Castromediano" di Lecce e Fabrizio Vona, Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Puglia di Bari.

    L'allestimento, che fa parte della sezione 'Arte' della Rassegna "Salento d'inverno" della Provincia di Lecce, resterà aperta a Lecce, Chiesa di San Francesco della Scarpa, dal 06 dicembre 2010 al 27 febbraio 2011 e a Bitonto, Galleria Nazionale della Puglia, dal 13 marzo al 15 maggio 2011.

    In occasione dei quattrocento anni della morte di Caravaggio la Provincia di Lecce, con il Museo provinciale "Sigismondo Castromediano" di Lecce, e la Soprintendenza per i Beni storici Artistici ed Etnoantropologici della Puglia di Bari hanno promosso e organizzato l'evento.

    Dopo la precedente mostra "Caravaggio? L'enigma dei due San Francesco" ed a completamento di questa, arriva una seconda mostra dedicata alla diffusione del caravaggismo in Puglia, che si avvia sin dal primo decennio del Seicento grazie alla presenza nel Salento di Paolo Finoglio, pittore napoletano di notevole finezza.

    La mostra, che verrà illustrata nei particolari durante la conferenza stampa di domani, documenta in maniera essenziale, con circa 60 dipinti provenienti da chiese, collezioni private, musei, il passaggio dal tardo manierismo alla fortuna di Caravaggio in Puglia.

    Fonte
    http://www.otranto.biz/articolo-2010/echi-caravaggeschi-in-puglia.html

    RispondiElimina