21 lug 2010

Torna in scena il balletto "Caravaggio" di Matteo Levaggi con le musiche di Giovanni Sollima

23 luglio FIRENZE, cortile del Museo Nazionale del Bargello / 31 luglio PORTO ERCOLE (GR), / 5 agosto MONTECCHIO MAGGIORE (VI), Castello di Romeo

In occasione del quattrocentesimo anniversario della morte di Caravaggio, la compagnia “Balletto Teatro di Torino”, realta’ di punta nel panorama della Danza contemporanea italiana, ripropone lo spettacolo Caravaggio, realizzato nel 2004 da Matteo Levaggi su musica di Giovanni Sollima, e portato in tournée nel nostro Paese e all’estero. La musica di Sollima si ispira agli spartiti accuratamente riprodotti da Caravaggio nei suoi quadri. Per ritrovarne il suono Sollima ha fatto ricostruire ed inserito nell’organico un violino tenore, strumento scomparso da secoli ed anch’esso raffigurato dal pittore milanese in diversi dipinti. “Già da bambino, e già coinvolto in “cose” musicali, stavo per ore a fissare quegli strani spartiti riprodotti con estrema precisione da Caravaggio in alcuni dei suoi dipinti, cercando di leggerne le note, di cantarmele dentro. Compositori fiamminghi, mi diceva qualcuno. Pensavo che Caravaggio oltre ad essere il primo grande direttore della fotografia, avesse provveduto anche alla “sonorizzazione”, alla colonna sonora, delle sue opere. Questa mia curiosità infantile, peraltro mai del tutto soddisfatta, si ripresenta puntualmente in tempi recenti, quando Matteo Levaggi mi propone – e la cosa mi attrae e mi emoziona - di lavorare a un balletto, appunto, su Caravaggio. Anzi, quei severi ed essenziali frammenti musicali, diventano una sorta di primo indizio. E così colgo l’occasione per risolvere la questione in sospeso dalla mia infanzia... LEGGI TUTTO SU "SANREMOBUONGIORNO!"

Nessun commento:

Posta un commento