06 ago 2010

A Napoli: "CARAVAGGIO: LA RIVOLUZIONE DELL’ARTE" L’opera, la narrazione, lo spettacolo

a cura di Le Nuvole – Teatro stabile d’innovazione ragazzi

 
Sei pomeriggi d’estate da trascorrere al Museo di Capodimonte di Napoli, in cui andrà in scena “Caravaggio, la rivoluzione dell’arte”, un percorso di arte, narrazione e teatro che proporrà una inedita combinazione di conferenza-spettacolo per un limitato numero di spettatori. Un incontro con l’arte, a partire dalla visione de “La flagellazione”, l’opera realizzata per la chiesa di San Domenico Maggiore e attualmente esposta al secondo piano del Museo di Capodimonte, cui seguirà un incontro di approfondimento sulla vita e l’opera dell’artista che rivoluzionò la concezione dell’arte.  Accanto alla narrazione ‘scientifica’, supportata dalle immagini, del percorso artistico di Caravaggio, un incontro con l’artista, attraverso la performance teatrale, diretta da Fabio Cocifoglia e interpretata da Rosario Sparno.  Differenti linguaggi e modalità di comunicazione che si integrano per restituire non solo ‘informazioni’ o ‘interpretazioni’, ma anche e soprattutto ‘emozioni’.  ACCEDI ALLA PAGINA CON LE INFORMAZIONI SULLO SPETTACOLO

 
  • Incontro/conferenza a cura di Maria Laura Chiacchio per Progetto Museo, messa in scena di Fabio Cocifoglia con Rosario Sparno, produzione teatro stabile d’innovazione Le Nuvole.
  • Luogo: Museo di Capodimonte
  • Date: giovedì 5, venerdì 6, giovedì 26 e venerdì 27 agosto; giovedì 2 e venerdì 3 settembre 2010.
  • Orari: 17.50, accoglienza nei pressi della biglietteria del museo; 18.00 visita alla Flagellazione di Caravaggio; 18.30 inizio incontro-spettacolo in Sala Causa.
  • Durata: 100 minuti
  • Info e prenotazioni: La partecipazione alla conferenza spettacolo in Sala Causa è gratuita per i possessori del biglietto di ingresso al Museo 8ridotto euro 3,75); le prenotazioni si chiudono alle h. 13.30 del giorno antecedente la visita prescelta tel. 081 4976128 dal lunedì al venerdì h 9.00 – 13.30/14.30 – 18.00.

Nessun commento:

Posta un commento