Il blog CARAVAGGIO400, fondato nel 2009 da Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico in occasione del quarto centenario della morte di Michelangelo Merisi da Caravaggio, ha l'intenzione di attivare e creare un punto di approfondimento e discussione sull'opera di uno dei più grandi maestri della pittura seicentesca di cui far conoscere principalmente la sua opera e la sua arte ancor più che la sua vita e biografia, su cui troppo spesso si è concentrata l'attenzione dei media trascurando l'innovazione e il genio del grande pittore. Invitiamo tutti gli studiosi, appassionati e chiunque voglia dare un suo contributo ad inserire commenti e inviare segnalazioni a questo blog.

A cura di Michele Cuppone, Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico | CLICK HERE FOR ENGLISH VERSION

8 mar 2011

10 marzo, Roma, Palazzo Venezia: apertura della mostra "CARAVAGGIO. LA CAPPELLA CONTARELLI"

A partire dal 10 marzo 2011, parallelamente alla mostra "Caravaggio. La Bottega del Genio" in corso nelle Sale Quattrocentesche di Palazzo Venezia, la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Entnoantropologico e per il Polo Museale della città di Roma, diretta da Rossella Vodret, presenta nell’ex-Refettorio di Palazzo Venezia un'esposizione che svela ulteriori misteri che si celano dentro ai dipinti realizzati dal genio di Caravaggio. "Caravaggio. La Cappella Contarelli" presenterà le straordinarie scoperte relative alle tele dipinte dal Merisi nella cappella Contarelli, situata all'interno della chiesa di San Luigi dei francesi a Roma.

L’iniziativa nasce dalle nuove indagini diagnostiche che sono state eseguite recentemente sui tre dipinti, Martirio di san Matteo, Chiamata di San Matteo, San Matteo e l’angelo. Questa campagna di studi è stata promossa dal Comitato Nazionale per le celebrazioni del IV centenario della morte di Caravaggio ed è inserita in un più ampio progetto di ricerca finalizzato alla pubblicazione di un volume dedicato alla tecnica delle opere del grande maestro conservate a Roma.  Era il lontano 1951 quando furono eseguite dall’Istituto Centrale del Restauro le prime radiografie dei dipinti. Sul Martirio di san Matteo fu svelata la presenza .... CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO SUL SITO DI MUNUS.COM

Nessun commento:

Posta un commento