21 ott 2011

Ḕccosanostra, per ricordare il furto della Natività (da BlogSicilia.it)

E se la storia si ripetesse? Ḕ la sera del 17 ottobre 1969. La tela della Natività, opera imponente dipinta da Caravaggio per l’Oratorio di San Lorenzo, scompare nell’oscurità della notte. Complice l’imperdonabile incuria e l’inarrestato degrado, tremenda fine a cui spesso vanno incontro tesori dal dimenticato valore. Numerose le dichiarazioni di pentiti, le indagini condotte senza grandi esiti, le congetture spesso fantasiose di curiosi e critici.  Vere e proprie leggende metropolitane, tutte corredate da un triste finale. Per ricordare quest’ingiustificabile delitto e rammentare come ad oggi quasi nulla sia cambiato, lunedì 17 ottobre 2011, l’Oratorio di San Lorenzo apre in orario notturno, in attesa di nuovo e rituale furto. Sotto gli occhi di un’intera collettività, verrà infatti inscenato un gesto folle e assurdo, un irragionevole teatro che ci costringerà, questa volta attivamente, a essere testimoni di un’azione tanto criminosa quanto insensata.

Un ciclo di rigenerazione e perdita che non si arresta con quest’ultimo evento ma che costituisce il prologo a un nuovo inizio, Next. E dunque si faccia avanti il prossimo. Noi siamo pronti, e voi?
A distanza di oltre quarant’anni, per andare oltre a quest’insanabile vuoto, l’Associazione Amici dei Musei Siciliani bandisce NEXT, concorso teso a far risorgere..... CONTINUA A LEGGERE SU BLOGSICILIA.IT

Nessun commento:

Posta un commento