17 nov 2011

Pistoia, dal 30 novembre: "NELLA LUCE DI CARAVAGGIO": Una rassegna sul naturalismo caravaggesco

Pistoia,  12 novembre 2011 - La mostra 'Nella luce di Caravaggio' presenta dal 30 novembre una rassegna sull'universo del naturalismo caravaggesco popolato da artisti qualitativamente straordinari, spesso sconosciuti al grande pubblico, ma certamente non inferiori per invenzione e perizia tecnica al grande maestro lombardo.
 
Il Comune di Montale, la Libera Accademia di Studi Caravaggeschi, l'associazione Onlus 'Un Cuore, Un Mondo' che l'hanno promossa, con il sostegno della Regione Toscana e della Provincia di Pistoia, hanno affidato l'evento a Pierluigi Carofano, docente di Fenomenologia del Restauro delle opere d'arte alla Scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici dell'Università di Siena, specialista di pittura caravaggesca, che per l'occasione si è avvalso di un comitato scientifico di grande levatura composto da Alberto Cottino (Università di Bologna), Franco Paliaga (Scuola di dottorato, Università di Udine), Marco Ciampolini (Accademia di Belle Arti di Carrara).

Nel tentativo di dare una possibile ''sistematizzazione'' ad un argomento così complesso, i curatori hanno pensato ad una rassegna di dimensioni non straordinarie, proponendo quattro sezioni: I Maestri; ''fare un quadro buono di fiori, come di figure'', ''Dipinger di maniera'' e ''...e con l'esempio davanti al naturale''.

I Maestri
Una sala mozzafiato è quella che si presenta agli occhi del visitatore: al centro la Maddalena di Caravaggio, curva su sé stessa nell'atto di redenzione. Ai lati la Santa Cecilia di Guido Reni e il San Michele Arcangelo di Ludovico Carracci i due maestri bolognesi che contemporaneamente a Caravaggio sperimentavano una pittura di stampo naturalistico mediata da un diffuso classicismo. 

'La Maddalena' di Caravaggio e 'Santa Cecilia' di Guido Reni sono i due capolavori della mostra ... CONTINUA A LEGGERE SU "LANAZIONE.IT"

Nessun commento:

Posta un commento