26 nov 2013

Crede di aver trovato un Caravaggio ma è una crosta e finisce nei guai

Aveva chiesto a un notissimo critico d’arte il suo avallo. E lì si è perduto, perché il critico, non solo ha capito subito che il quadro era un’ignobile crosta, ma si è anche arrabbiato molto e ha denunciato il tentativo alle forze dell’ordine, mandando il nostro appassionato d’arte davanti al giudice per la falsa attestazione

Crema, 22 novembre 2013 – Riteneva di aver trovato in un mercatino rionale addirittura un quadro di Caravaggio. Una prova del celebre Bacchino malato. Ne era così convinto che si era spinto non solo ad autenticare il quadro con una sua dichiarazione, ma a chiedere addirittura a un notissimo critico d’arte il suo avallo. E lì si è perduto, perché il critico, non solo ha capito subito che il quadro era un’ignobile crosta, ma si è anche arrabbiato molto e ha denunciato il tentativo alle forze dell’ordine, mandando il nostro appassionato d’arte davanti al giudice per la falsa attestazione.
Questa mattina davanti al giudice Maria Stella Leone si è aperto il processo, che è subito terminato perché l’avvocato dell’uomo, il legale Sergio Fiori, ha chiesto e ottenuto dal pm Silvia Mainardi di poter patteggiare per il suo assistito una pena minima, solo quattro mesi. D’altro canto, chi avrebbe avuto l’ardire di sostenere l’autenticità di un quadro così celeberrimo? Quindi, il giudice ha condannato l’incauto estensore dell’autentica a quattro mesi di prigione, sospendendo la pena, visto che il cremasco era incensurato e per la prima volta davanti a un giudice.

Leggi su Il Giorno - Cremona


«Il Comune di Udine ha un Caravaggio e non lo sa»

UDINE. Il dipinto “San Francesco riceve le stigmate” di proprietà della parrocchia di Fagagna, ma dal lontano 1911 in deposito ai Civici musei di Udine, non sarebbe una copia, ma un originale del Caravaggio. A sostenerlo è il parroco di Fagagna, monsignor Adriano Caneva, sul settimanale diocesano “La Vita Cattolica”, intervenendo dopo l’annuncio fatto dall’Assessore alla Cultura del Comune di Udine, Federico Pirone, di una mostra dedicata al dipinto in questione, definito invece dall’assessore “copia”.
Ma per monsignor Caneva le cose stanno diversamente in virtù di uno studio, fatto nel 2001, dal professor Vanni Tiozzo, docente di Restauro all’accademia di Belle arti di Venezia, che ne attesterebbe l’attribuzione, invece, a Caravaggio. Secondo il direttore dei Civici musei Marco Biscione, «l’attribuzione sarebbe ancora in discussione”, tanto che il Comune avrebbe disposto nuove analisi sul dipinto con le più moderne tecniche, che sfoceranno in una mostra prevista per la prossima primavera.

18 nov 2013

Tè letterario con Anna Maria Panzera (Roma, 22 novembre)

Venerdì 22 novembre alle ore 17:00 presso il Teatro Vittoria di Roma, si terrà l'incontro Le Opere di Caravaggio. Dialoghi e letture, con Anna Maria Panzera, consulenza musicale a cura di Elisa Astrid Pennica e partecipazione amichevole di Michele Cuppone.

L'appuntamento fa parte della rassegna Tè letterari - Risvegliare reminiscenze di Marcello Teodonio.

Il Teatro Vittoria è a Roma in piazza Santa Maria Liberatrice 10. Si raccomanda la prenotazione (tel. botteghino 06-5781960/5740598).


Accedi al sito ufficiale del Teatro Vittoria

04 nov 2013

Mostra "Il giuoco al tempo di Caravaggio" a Montale

Il Giuoco al tempo di Caravaggio – Mostra Montale Villa Smilea

La mostra, aperta dal 7 dicembre 2013 al 6 gennaio 2014 nei locali di Castello Villa Smilea a Montale, si propone lo scopo di presentare al grande pubblico una selezione di opere d’arte di straordinaria importanza di alcuni tra i massimi protagonisti della grande stagione europea del caravaggismo. L’evento principale e le iniziative ad esso collegate sono finalizzate alla raccolta fondi per finanziare i progetti dell’Associazione "Un Cuore un Mondo" e della Fondazione dell'Ospedale Meyer ...

Accedi al sito ufficiale