Il blog CARAVAGGIO400, fondato nel 2009 da Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico in occasione del quarto centenario della morte di Michelangelo Merisi da Caravaggio, ha l'intenzione di attivare e creare un punto di approfondimento e discussione sull'opera di uno dei più grandi maestri della pittura seicentesca di cui far conoscere principalmente la sua opera e la sua arte ancor più che la sua vita e biografia, su cui troppo spesso si è concentrata l'attenzione dei media trascurando l'innovazione e il genio del grande pittore. Invitiamo tutti gli studiosi, appassionati e chiunque voglia dare un suo contributo ad inserire commenti e inviare segnalazioni a questo blog.

17 gen 2017

"Caravaggio 2017. La biografia seicentesca di Giovan Pietro Bellori", conferenza di Sante Guido a La Valletta


Conferenza del prof. Sante Guido.
Interverrà il prof. Denis De Lucca, Direttore dell’International Institute for Baroque Studies. 
Evento realizzato con il patrocinio della University of Malta - International Institute for Baroque Studies. 
Giovan Pietro Bellori (Roma 1613-1696) fu uno dei più importanti teorici della storia dell'arte e con la sua celeberrima relazione “L'Idea del Bello” del 1664, tenuta presso l'Accademia di San Luca a Roma, cambiò il gusto in Europa; fu inoltre il biografo degli artisti del Barocco Italiano al punto da essere considerato come l'equivalente di epoca barocca di Giorgio Vasari
Il grande storico dell'arte Julius von Schlosser, nel 1924 nella sua fondamentale La letteratura artistica manuale delle fonti della storia dell'arte moderna scriveva: “Il più importante storiografo dell’arte non solo di Roma, ma di tutta l’Italia, anzi dell’Europa, nel Seicento è l’erudito Giovan Pietro Bellori, il cui valore e il cui influsso oltrepassano di molto i limiti dello stretto campo a cui appartiene” sebbene nel 1950, Roberto Longhi criticò aspramente Bellori perché non capì i valori rivoluzionari dei grandi artisti del Seicento come Vélazquez, Bernini, Rubens, Cortona e Borromini
La biografia di Caravaggio del Bellori resta il testo fondamentale per capire la vita del grande pittore "maledetto". Sante Guido, leggendo e commentando le pagine del Bellori, e contemporaneamente illustrando le opere del Caravaggio, ricostruisce il clima artistico e culturale in cui sono maturati alcuni tra i più grandi capolavori della storia dell’arte mondiale. 
Ingresso libero

Fonte: Istituto Italiano di Cultura La Valletta

Nessun commento:

Posta un commento