19 giu 2015

“La luce vince l’ombra” a Casal di Principe. Le opere degli Uffizi negli spazi confiscati alla camorra

Dal 21 giugno al 21 ottobre, il meglio della pittura seicentesca ispirato al Caravaggio nei locali intitolati a don Peppe Diana.




La mostra degli Uffizi a Casal di Principe (curata da Antonio Natali e Fabrizio Vona; catalogo disponibile “La luce vince l’ombra” Pendragon – Natali/Onali) è la diciottesima tappa de La Città degli Uffizi, prima volta assoluta in Italia invece il luogo: la villa confiscata al killer Brutus, uomo di Gomorra, oggi recuperata per ospitare l’esposizione. Opere eccezionali, da Artemisia Gentileschi a Mattia Preti, da Andy Warhol alle sculture femminili precristiane romane di Capua. Oltre alla mostra si possono visitare i luoghi tolti alla camorra – incontrando i testimoni, gustando i prodotti d’eccellenza (come la mozzarella e il vino fatti nelle terre confiscate alla mafie) – in compagnia degli “Ambasciatori della Rinascita”, narratori d’eccezione del bello e del brutto di una terra martoriata ma felice di rinascere.
“La luce vince l’ombra: gli Uffizi a Casal di Principe” è una mostra che polarizza l’attenzione sulla pittura del Seicento, artisti napoletani o a Napoli legati, linguisticamente affascinati dall’espressione di Caravaggio, poi con delle incursioni contemporanee, allo scopo di valorizzare opere oggi custodite a Napoli e a Firenze ...

Continua a leggere su Clarus

Nessun commento:

Posta un commento