Il blog CARAVAGGIO400, fondato nel 2009 da Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico in occasione del quarto centenario della morte di Michelangelo Merisi da Caravaggio, ha l'intenzione di attivare e creare un punto di approfondimento e discussione sull'opera di uno dei più grandi maestri della pittura seicentesca di cui far conoscere principalmente la sua opera e la sua arte ancor più che la sua vita e biografia, su cui troppo spesso si è concentrata l'attenzione dei media trascurando l'innovazione e il genio del grande pittore. Invitiamo tutti gli studiosi, appassionati e chiunque voglia dare un suo contributo ad inserire commenti e inviare segnalazioni a questo blog.

A cura di Michele Cuppone, Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico | CLICK HERE FOR ENGLISH VERSION

13 apr 2010

Una Pasqua con Claudio Strinati (dal blog di Egizio Trombetta)

Intervento di Claudio Strinati al Tempio di Adriano “La tradizione artistica lombardo-veneta nella rivoluzione pittorica di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio”. All’interno il video integrale dell’intervento.

Domenica 4 aprile 2010, è la domenica di Pasqua, sono passati pochi minuti dopo le 11, il professor Strinati fa ingresso al tempio di Adriano, il pubblico è numerosissimo. Lo storico dell’arte, tra i massimi studiosi del pittore lombardo, partecipa alla rassegna “Racconti di storia dell’arte. Dal Rinascimento al Barocco” organizzati tutti i fine settimana fino al prossimo 25 aprile. Nelle battute iniziali Claudio Strinati, che è anche l’ideatore della mostra “Caravaggio” in programma alle Scuderie del Quirinale, ringrazia principalmente Zetema e il suo presidente Marcolini, per il fondamentale sostegno all’iniziativa. Da li in avanti il professor Strinati comincia a fare sul serio, catalizza l’attenzione del pubblico ripercorrendo la vita del Caravaggio con assoluta disinvoltura.  CONTINUA A LEGGERE E ACCEDI AL VIDEO INTEGRALE DELL'INTERVENTO

1 commento:

  1. E' sempre un piacere vederLa e sentirLa su RAI5 la domenica sera, mi ricompensa in parte del vuotume generale! Mi raccomando, perseveri!
    Dario da Bolzano, ai confini dell'Impero...

    RispondiElimina