Il blog CARAVAGGIO400, fondato nel 2009 da Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico in occasione del quarto centenario della morte di Michelangelo Merisi da Caravaggio, ha l'intenzione di attivare e creare un punto di approfondimento e discussione sull'opera di uno dei più grandi maestri della pittura seicentesca di cui far conoscere principalmente la sua opera e la sua arte ancor più che la sua vita e biografia, su cui troppo spesso si è concentrata l'attenzione dei media trascurando l'innovazione e il genio del grande pittore. Invitiamo tutti gli studiosi, appassionati e chiunque voglia dare un suo contributo ad inserire commenti e inviare segnalazioni a questo blog.

A cura di Michele Cuppone, Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico | CLICK HERE FOR ENGLISH VERSION

12 gen 2011

Teramo, 14 gennaio: Presentazione del volume: "CARAVAGGIO, un ritratto somigliante" di Francesca Cappelletti

Venerdì 14 gennaio 2011, alle ore 18.00, presso la Sala Carino Gambacorta della Banca di Teramo, verrà presentato un importante studio di Francesca Cappelletti dal titolo “Caravaggio. Un ritratto somigliante” (Electa, 2009). L’evento è a cura della storica d’arte Manuela Valleriani, che interverrà sull’opera relativa al grande maestro a diretto colloquio con l’autrice.
La presentazione del volume si colloca nell’ambito delle celebrazioni - ancora in corso in varie parti d’Italia - per il quarto centenario della morte di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio (1571-1610).
Per l’occasione l’intero “corpus” dell’artista è ripercorso in questo elegante volume da Francesca Cappelletti, studiosa della pittura del Seicento, nota per le ricerche archivistiche legate al dipinto di Caravaggio “La cattura di Cristo” (1602) - rintracciato a Dublino nel 1993 - e per essere stata, in seguito a questa vicenda, la protagonista del romanzo di Jonathan Harr “Il Caravaggio ritrovato”, ispirato appunto a tale ritrovamento.
Un’autorevole monografia sul maestro - arricchita da un’apposita campagna fotografica, sostenuta da Electa, di ben 160 illustrazioni - destinata al grande pubblico, ma aggiornata sugli studi più recenti, basata su una completa ricognizione delle attribuzioni e dei dati documentari, che invita a riflettere su un catalogo di opere da considerare come base realistica per ulteriori proposte attributive ..... CONTINUA A LEGGERE IL COMUNICATO STAMPA COMPLETO

Nessun commento:

Posta un commento