Il blog CARAVAGGIO400, fondato nel 2009 da Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico in occasione del quarto centenario della morte di Michelangelo Merisi da Caravaggio, ha l'intenzione di attivare e creare un punto di approfondimento e discussione sull'opera di uno dei più grandi maestri della pittura seicentesca di cui far conoscere principalmente la sua opera e la sua arte ancor più che la sua vita e biografia, su cui troppo spesso si è concentrata l'attenzione dei media trascurando l'innovazione e il genio del grande pittore. Invitiamo tutti gli studiosi, appassionati e chiunque voglia dare un suo contributo ad inserire commenti e inviare segnalazioni a questo blog.

17 nov 2011

A Seravezza (Lucca) fino a gennaio la "Mostra Impossibile" su Caravaggio

E' stata prolungata fino all'8 gennaio 'La mostra impossibile di Caravaggio', organizzata a Seravezza dalla Fondazione Terre Medicee e prodotta dalla Rai in collaborazione con la Regione Toscana.
L'annuncio e' stato dato quest'oggi alla luce del grande successo riscosso dalla mostra. Ad essere esposte nelle sale del Palazzo Mediceo di Seravezza ovviamente non sono i capolavori di Caravaggio ma la riproduzione a grandezza naturale e ad altissima definizione di 63 opere d'arte realizzate dal grande maestro della pittura italiana e conservate nei musei di tutto il mondo. La 'mostra impossibile' e' poi completata dall'allestimento di numerose istallazione audiovisive di notevole impatto didattico: si puo' assistere alla proiezione di film e documentari dedicati alla vita e all'opera di Caravaggio, rivedere lo sceneggiato in sei puntate dedicato all'artista prodotto dalla Rai e lo spettacolo teatrale che Dario Fo ha messo in scena appositamente per questo evento. Fra le altre curiosita', si puo' ascoltare in una sala opportunamente allestita la musica 'dipinta' dal Caravaggio in tre sue celebri opere ('La fuga in Egitto', 'L'amore vincitore' e il 'Suonatore di liuto'). CLICCARE QUI PER ACCEDERE AL SITO UFFICIALE DELLA MOSTRA (fonte AGINEWS)

Nessun commento:

Posta un commento