17 gen 2017

"Fra Cranach e Caravaggio, il motivo di Giuditta fra la Riforma e la Controriforma", conferenza di Donatella Chiancone-Schneider a Firenze il 20 gennaio

La conferenza si terrà venerdì 20 gennaio 2017 alle ore 20:15 presso il Deutsches Institut di Firenze


Con la Riforma luterana il motivo di Giuditta e Oloferne ha un’esplosiva fioritura nelle arti visive che si protrae con lo stesso slancio durante la Controriforma. Peraltro la rappresentazione dei due personaggi biblici si differenzia notevolmente fra i paesi cattolici e protestanti e la sua interpretazione cambia altresì nel corso nelle generazioni. La presentazione di Donatella Chiancone-Schneider, venerdì 20 gennaio 2017 alle ore 20:15 presso il Deutsches Institut di Firenze, illustra lo sviluppo della caratterizzazione di Giuditta e dei simboli a lei connessi grazie a capolavori fra l’altro di Cranach il Vecchio, ritrattista ufficiale di Martin Lutero, e di Caravaggio, controversa figura di punta della Controriforma (fonte: Deutschesinstitut.it)

Donatella Chiancone-Schneider, nel corso di una recente intervista alla trasmissione Radio Colonia, si era espressa sull'autografia della Giuditta e Oloferne rinvenuta a Tolosa, suggerendo che possa trattarsi di un’opera fortemente influenzata da Caravaggio ma di mano della giovane Artemisia Gentileschi, autoritrattasi nelle fattezze di Giuditta.


link:

Nessun commento:

Posta un commento