Il blog CARAVAGGIO400, fondato nel 2009 da Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico in occasione del quarto centenario della morte di Michelangelo Merisi da Caravaggio, ha l'intenzione di attivare e creare un punto di approfondimento e discussione sull'opera di uno dei più grandi maestri della pittura seicentesca di cui far conoscere principalmente la sua opera e la sua arte ancor più che la sua vita e biografia, su cui troppo spesso si è concentrata l'attenzione dei media trascurando l'innovazione e il genio del grande pittore. Invitiamo tutti gli studiosi, appassionati e chiunque voglia dare un suo contributo ad inserire commenti e inviare segnalazioni a questo blog.




A cura di Michele Cuppone, Massimo D'Alessandro e Nicoletta Retico (pagina Fb a cura di Claudio Ferranti )

5 mag 2020

Servizio di Tv2000 dedicato a "Caravaggio. La Natività di Palermo. Nascita e scomparsa di un capolavoro"




La rubrica Terza Pagina del Tg2000, nell'edizione delle 12 andata in onda oggi su Tv2000, ha consigliato la lettura di Caravaggio. La Natività di Palermo. Nascita e scomparsa di un capolavoro di Michele Cuppone (Campisano Editore).
Di seguito una trascrizione dell'intervista di Vincenzo Grienti all'autore del volume, nella sua versione integrale:
[...] parliamo di Caravaggio e della Natività di Palermo. Un capolavoro che ha attraversato i secoli non senza tingersi di giallo, come ci spiega lo studioso Michele Cuppone al microfono di Vincenzo Grienti:
«C’è ancora molto da dire intorno al celebre quadro, trafugato nel '69. A partire dalle scoperte storico-artistiche. Esso fu realizzato non, come pensavamo, in Sicilia nel 1609 ma a Roma, nel 1600, mentre l'artista lavorava alle celebri tele della cappella Contarelli della chiesa di San Luigi dei Francesi: la Vocazione e il Martirio di san Matteo. Dunque nel vero e proprio momento di svolta della sua carriera.
Naturalmente, nel volume ampio spazio è dedicato alla questione del furto. Anzitutto, sono sfatate le tante leggende. Sono rivelati o comunque specificati nomi e dettagli omessi negli atti ufficiali, come i nascondigli della tela. Rendo noti poi i contenuti di una lettera inedita, che fa riferimento a una richiesta di riscatto. Infine, un’ampia rassegna stampa del tempo, e dalle trascrizioni degli articoli apprendiamo particolari anche piuttosto interessanti».

link:

Nessun commento:

Posta un commento